Progetti di riferimento

Crepe? Cedimenti? Edifici inclinati?

Richiedi una consulenza
Tel. 041 676 00 80

Consulenza gratuita

    Desidero:
    Un sopralluogo gratuitoInformazioni telefonicheDocumentazione

    In caso volesse (a sopralluogo già avvenuto) una veloce stima dei costi la preghiamo di inviarci il progetto dell’oggetto dell’intervento con evidenziata l’area da trattare ed alcune informazioni relative alla situazione in situ inclusa, qualora nota, la geologia.

    Questo sito Web è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla protezione dei dati e i termini di utilizzo di Google.

    Stabilizzazione non invasiva di edifici storici con iniezioni di resina espandente

    Avenches: trattamento conservativo di scale, gradinate e pareti dell’anfiteatro

    Col passare del tempo, si è reso necessario stabilizzare la struttura a causa della formazione di crepe e vuoti sotto alle scale e ai blocchi per le sedute, oltre che nei muri. Le operazioni di iniezione sarebbero dovute servire per riempire i vuoti e aumentare la portanza del terreno.

    Altdorf: scongiuramento di danni dovuti a cedimenti della Tellspielhaus

    Prima dell’inizio dei lavori necessari per lo scavo di una trincea per la posa in opera di una condotta, sono state effettuate iniezioni preventive di resina espandente sotto 17 m di fondazione della facciata ovest allo scopo di consolidare il terreno di fondazione.

    Bellechasse/Sugiez: stabilizzazione dei cedimenti della chiesa del penitenziario

    Nel corso del tempo a causa del sottosuolo soggetto ad assestamenti, dell’abbassamento della falda freatica (regimazione acque del Canton Giura) e di due grandi alberi presenti direttamente accanto ai due angoli esterni si sono manifestati diversi cedimenti della navata trasversale nella quale si trovano il coro, l’altare e la sacrestia.

    Chêne-Bougeries: consolidamento delle fondamenta nella chiesa protestante

    Periodi di siccità e la disidratazione causata dagli alberi hanno prodotto cedimenti e crepe nella chiesa.

    Le Landeron: torre del medioevo stabilizzata

    La fondazione in muratura della torre alta circa 8 m risalente al medioevo poggia su pali di legno profondi circa 3.00 m e larghi circa 2 m (misurati alla base). Il sottofondo è sabbioso e umido, il livello della falda si trova ad una profondità da circa 1.00 m a 2.00 m.

    Sion: mediateca cantonale (e arsenale)

    La mediateca del Vallese (con quattro sedi) ha la sua sede centrale a Sion, dove la biblioteca fu fondata nel 1853. L’edifico e le fondamenta sono in sasso. Da molto tempo nella parte occidentale si trova un edificio; questo edificio è stato demolito e lo scavo di fondazione è stato rialzato.

    Ginevra: stabilizzazione Stadthaus Georges Favon

    L’edificio commerciale a 6 piani sorge su una fondazione continua in cemento. Lo scavo e la costruzione dell’edificio vicino hanno comportato lo smottamento del terreno e ingenti cedimenti.

    Bienna: cedimenti improvvisi – Messa in sicurezza muro spartifuoco di case a schiera nel centro storico

    Il muro spartifuoco di 2 case a schiera del XVII secolo ha mostrato improvvisamente nella primavera del 2012 dei cedimenti fino a 25 cm e crepe di notevole entità.

    Progetti internazionali

    Parigi: Muséum National d’Histoire Naturelle

    Il Muséum National d’Histoire Naturelle di Parigi, all’interno di un edificio del XVIII secolo, conserva una raccolta di circa 2.5 milioni di pezzi da esposizione, distribuiti su una superficie espositiva di 3000 m2.

    Parigi: Palazzo dell’Eliseo

    Il Grand Palace è stato costruito all’inizio del XVIII secolo ed è un luogo di avvenimenti storici che attira un ampio pubblico.

    Vienna: stabilizzazione di edificio del XVIII secolo

    Una fantastica sfida nel centro di Vienna: il rinnovamento della facciata di un edificio del XVIII secolo. Un intervento di questo tipo prevede il trattamento del terreno da parte di URETEK. La pressione nominale del terreno desiderata doveva essere aumentata rispetto alla pressione reale.

    Vienna: edificio storico

    L’edifico in Schlickplatz 2 a Vienna, costruito attorno al 1900, è composto sul lato strada da una cantina, da un parterre elevato, da tre piani e da una soffitta abitabile. Insieme alla ristrutturazione dell’intero edificio, era prevista anche la costruzione di un edificio sul tetto.

    Venezia: la «Dogana De Mar» è di nuovo sicura

    Punta della Dogana, o «Dogana de Mar», rappresenta il luogo storicamente deputato allo scambio, al deposito e allo smistamento di tutte le merci in entrata a Venezia. La struttura, edificata a partire dal 1677, costituisce un punto panoramico per eccellenza che separa il bacino di San Marco dal Canale della Giudecca e dal Canal Grande.

    I nostri punti di forza

    Consulenza gratuita

      Desidero:
      Un sopralluogo gratuitoInformazioni telefonicheDocumentazione

      In caso volesse (a sopralluogo già avvenuto) una veloce stima dei costi la preghiamo di inviarci il progetto dell’oggetto dell’intervento con evidenziata l’area da trattare ed alcune informazioni relative alla situazione in situ inclusa, qualora nota, la geologia.

      Questo sito Web è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla protezione dei dati e i termini di utilizzo di Google.

      Menu