Modellazione analitica del miglioramento del terreno attraverso iniezioni di resina ad alta pressione d’espansione

Le resine poliuretaniche, ad alta pressione d’espansione, sono oggigiorno utilizzate sempre più frequentemente nel consolidamento dei terreni tramite iniezioni. In questa memoria viene presentato un metodo basato sulla teoria dell’espansione della cavità, volto a quantificare il grado di miglioramento del terreno prodotto dalle iniezioni di resina. Viene inoltre riportato un confronto tra i dati teorici attesi ed i risultati di prove effettuate in situ.

Basandosi sui risultati ottenuti con prove specifiche di laboratorio, condotte su provini di resina, i precedenti studi concernenti l’espansione della cavità sono stati modificati introducendo una relazione sperimentale tra la pressione d’espansione della resina e la pressione di confinamento offerta dal terreno trattato. La differenza di comportamento mostrata dai terreni coesivi rispetto a quelli granulari dipende dalla loro permeabilità alla resina. La stessa, nella sua fase liquida, espande nei terreni coesivi in un corpo monolitico e permea assai poco il terreno, rompendolo lungo micro fessure. Al contrario, dopo l’iniezione in terreni granulari, la resina liquida riempie i vuoti del terreno dando origine ad un materiale con resistenza a compressione paragonabile a quella del calcestruzzo.

Download

Consulenza gratuita

Desidero:
Un sopralluogo gratuitoInformazioni telefonicheDocumentazione

Menu